Detective Club: Riuscirai a chiacchierarti fuori dai guai?

Detective club party game italiano

 

Oggi parliamo di un party game appena uscito che ci ha colpito molto: Detective Club, dallo stesso autore di Mysterium e Sesto Senso (Oleksandr Nevskiy), il gioco ha una durata di circa 1 ora a partita nella quale da 4 a 8 investigatori cercano di capire chi è l’impostore tra di loro.

Ogni round, un giocatore diverso sceglierà una parola, la scriverà su tutti i quadernini (in dotazione col gioco) tranne uno, li mescolerà e li distribuirà, questo processo può essere sostituito dall’utilizzo di una apposita applicazione scaricabile gratuitamente, dopodiché il giocatore di turno prenderà una carta che rappresenta la parola scelta dalla sua mano e la metterà sul tavolo.Detective Club party game

Gli altri giocatori guardano quindi la parola che è stata scritta sul loro taccuino e ridono, aggrottano le sopracciglia, sbuffano oppure semplicemente fingono se hanno ricevuto il taccuino vuoto. Quindi, a turno, tutti giocano una carta dalla loro mano che pensano si adatti alla parola scelta fino a quando ogni giocatore ha due carte davanti a sé.

Le carte in questione sono tanto belle quanto oniriche, le potremmo accostare a quelle di Dixit o Mysterium, rappresentano immagini surreali molto aperte ad ogni tipo di interpretazione. Essendo uno dei quaderni distribuiti vuoto, “la spia” non ha idea di cosa colleghi le immagini tra loro e dovrà cercare di capirlo osservando le carte degli altri giocatori per non correre il rischio di risultare troppo fuori dal coro.

Detective Club Party Game

Una volta che tutti hanno piazzato una seconda carta, il primo giocatore svela la parola e dà il via alla “fase dell’ accusa” durante la quale ogni giocatore deve spiegare come le carte che ha giocato si adattino alla parola scelta. Puoi anche essere uno dei giocatori che sa qual è il tema scelto, ma non avere una sola carta in mano che rappresenta quell’idea o concetto. Obbligandoti ad interpretazioni alla lontana. Naturalmente, una spiegazione debole ti fa sembrare colpevole anche se non lo sei.

La fase successiva è quella di votazione, a turno i giocatori posizionano una piccola lente d’ingrandimento sulla plancia di quello che reputano essere l’intruso, dopodiché si assegnano i punti, ai detective se almeno due hanno scovato la spia, a quest’ ultima ed al primo giocatore in caso contrario.
Detective Club Party Game
Detective club ha un ritmo rapido, non ci sono quasi tempi morti dato che passare il tempo a pensare viene facilmente letto come sintomo di colpevolezza, la struttura stessa del gioco spinge delicatamente i giocatori ad agire impulsivamente piuttosto che pensare troppo su ogni carta. L’unico momento libero per pensare è quando il primo giocatore sceglie e scrive la parola.

 

Nel complesso a noi di Strategia e Tattica è piaciuto molto, ricalca un po’ Dixit e un po’ Spyfall riuscendo però a creare uno stile di gioco nuovo, fresco e che diverte anche dopo parecchie partite, il fatto poi che tutti possano scegliere almeno una parola e che la spia sia casuale ad ogni turno riesce a tenere alta l’attenzione dei partecipanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *