Strategia e Tattica 2 - Tutti i giochi che giocate

Shop Cart

[ 0 ] Items
Go to checkout
 x 
Carrello vuoto
Mercoledì, 27 Giugno 2012
Rate this item
(0 votes)

Cyberpunk 2.0.2.0 - Uno sguardo nel futuro passato

 

 cyberpunk 2020Salve a tutti.

In questa pagina delle recensioni proverò a darvi una descrizione generale di un gioco di ruolo denominato Cyberpunk 2020; il gioco, come si può capire dallo stesso titolo, è di stampo futuristico pubblicato originariamente dalla R.Talsorian Games e in Italia dalla Stratelibri.

 

Ambientazione:

“Il mondo di Cyberpunk è un luogo violento è pericoloso, dove i tradizionali valori di Bene è Male sono stati sostituiti da i più bassi istinti di sopravvivenza”. Forse questa frase, che si trova all’inizio del capitolo uno del manuale base del gioco, può riassumere l’anima del mondo dove sono ambientate le varie avventure. Cyberpunk 2020 prende spunto per l’ambientazione da uno stile narrativo nato nella prima metà degli anni ottanta denominato cyberpunk; un genere fantascientifico, che tratta però di un mondo in cui si è raggiunto un livello scientifico-tecnologico elevatissimo.

In pratica tutto il mondo di Cyberpunk è basato su questo genere di testi soprattutto di autori come William Gibson e Bruce Sterling; la situazione politica è quella conosciuta da noi con la nazioni che esistono ancora oggi (menzione a parte però per L’ Unione Sovietica, presente nel gioco solo perché la data di creazione del gioco è anteriore alla dissoluzione di tale stato). L’esistenza o meno degli stati conosciuti però in questo gioco è abbastanza influente, non solo perché oltre al livello tecnologico, anche cose come la malavita e la violenza sono aumentate sempre di più portando il caos nelle strade delle grandi città, ma anche perché in realtà sono le corporazioni (vere e proprie potenze commerciali al livello mondiale) che controllano il mondo; tutto, dal mercato agli eserciti è nelle loro mani e l’unico modo per non lavorare per le corporazioni è quello di scegliere di vivere sulla strada come nomadi, o peggio….

 

 

 

Stile e sistema di gioco:

Come detto prima bene e male in questo mondo praticamente non esistono; coloro che vogliono fare la parte degli “eroi” fanno quasi sicuramente una brutta fine. L’obbiettivo del gioco insomma è uno solo, sopravvivere il più possibile, in un mondo che si sta autodistruggendo. Combattimenti sulle strade, vendita illegale di droghe o armi, raggiri e tradimenti, sono all’ordine del giorno in questo pazzo mondo e aumentano vertiginosamente.

I personaggi che potranno essere impersonati in questo gioco sono vari: si passa dal nomade che gira di città in città, al corporativo, il quale lavora direttamente per una delle corporazioni; si può giocare un ricettatore o un killer a pagamento, quanto un poliziotto o una guardia del corpo (con le varie espansioni del gioco poi possono essere giocati anche altri personaggi come il pilota interplanetario), tutte personalità che comunque vivono tutti i giorni sul filo del rasoio.

Il sistema di gioco usato prevede l’uso di un D10 per eseguire un’azione; al tiro di dado si aggiunge il punteggio della  caratteristica e della abilità appropriata. L’esempio più pratico potrebbe essere l’azione di sparare: se io voglio sparare ad una persona uso un dado da 10, e poi aggiungo riflessi (che è la caratteristica) e pistola (che è l’abilità) se il risultato finale è uguale o superiore alla difficoltà da raggiungere per quella specifica azione allora l’azione è considerata riuscita; ovviamente in questo caso, ma anche in molti altri, si deve tener conto della situazione in cui si svolge l’azione, che possono modificare la difficoltà o creare dei malus al personaggio prima del lancio del dado. Oltre al D 10 viene anche usato il dado a sei facce ma solo per contare i danni causati dalle armi..

Il mondo del futuro.

Come abbiamo spiegato fino ad ora il mondo in cui si muoveranno i giocatori, sarà un mondo dove la tecnologia e la scienza hanno raggiunto livelli straordinari; queste scoperte però invece di aiutare a far sopravvivere il pianeta, lentamente lo stanno distruggendo.

Durante il gioco sarà quindi non troppo difficile per i personaggi, trovare armi di ultima generazione al mercato nero, e lo stesso vale sia per braccia e gambe robotiche o innesti simili, sia per le droghe (più o meno illegali) utili ad aumentare per un tot di turni la forza o la velocità degli stessi personaggi.

Visto in questo modo il modo migliore per sopravvivere nel mondo di Cyberpunk sarebbe quello di robotizzare tutte le parti del corpo e utilizzare più droghe possibili per diventare sempre più forti, ma proprio per dare un certo equilibrio alla cosa esiste una caratteristica che i giocatori devono sempre tenere da conto: l’umanità. Questa caratteristica infatti invece che aumentare con innesti e droghe, diminuisce sempre più e non si può facilmente riottenere; cosa intendiamo con umanità? Certo in un mondo come quello che vi ho appena descritto parlare di umanità sembra proprio strano, ma esiste e bisogna farci i conti; ogni personaggio, più o meno è legato alla vita e contiene in se un qualche briciolo di autocontrollo; è questo che ci differenzia maggiormente dalle macchine, le quali non provano emozioni. MA impiantare nel proprio corpo parti metalliche, può far perdere l’umanità proprio perché la mente di distacca sempre di più dalla realtà; il cervello si disgrega e il personaggio inizia a fidarsi sempre di più delle macchine invece degli esseri umani, fino a quando il contatto con altri esseri umani non diventa sempre di più irritante; quando infine l’umanità giunge a zero il personaggio semplicemente non è più giocabile e l’unico modo per recuperare l’umanità è quello di essere rinchiuso per varie settimane per essere curato da una psicosquadra aiutati dai cyberpxichiatri.

Questa potrebbe anche essere la parte più odiosa del gioco, ma è quella che rende non solo equilibrato il sistema, ma lo rende ancora più reale.

Conclusioni: In definitiva, visti gli aspetti del gioco esso pare che punti soprattutto sull’estremizzazione dell’ambientazione che i giocatori hanno attorno a loro;viene data molta attenzione alle armi e ai combattimenti e lo stesso vale per gli innesti robotici, il tutto però in un’atmosfera che tende alla realisticità delle situazioni. Altra cosa su cui si punta nel gioco  è la frenesia dell'ambientazione e sul fatto che i personaggi siano sempre “sul filo del rasoio” proprio perché è facile uccidere ma è ancor più facile morire quanto per una granata tanto per una pallottola. È un gioco insomma particolare che cerca di fondere realismo ad una trama estremamente fantascientifica e che quindi potrebbe far storcere il naso a molti giocatori, ma che ai più potrebbe piacere molto.

 

Alla prossima recensione ,

Francesco Bignardelli

Last modified on Giovedì, 26 Luglio 2012 00:30
Super User

Sono l'admin supremo del sito. Che la forza sia con te.

 

 

Pagamenti Accettati

Pagamenti accettati

Spedizioni

spedizioni per i giochi da tavolo

acquisto e vendita carte magic the gathering

Strategia e Tattica 2 - Strategia 2 Srl -  Via Massaciuccoli 99a  00199 Roma Partita I.v.a: 12171881001 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Tel: 06-86.39.87.56 CONDIZIONI e PRIVACY